9a EDIZIONE TORNEO DI PALLAVOLO – 7°MEMORIAL GATTO FELIX

palleggioDAL 12 AL 14 AGOSTO 2016

ISCRIZIONE 10 EURO A PERSONA

SI POSSONO ISCRIVERE TUTTI… UOMINI, DONNE, ANIMALI, EXTRATERRESTRI …

PER QUESTIONI DI SICUREZZA SE TRA GLI ISCRITTI FIGURERANNO MINORI DI 14 ANNI O COMUNQUE BAMBINI/E ANCORA “ALLE PRIME ARMI” ORGANIZZEREMO UN PICCOLO TORNEO A LORO DEDICATO IL GIORNO 12/08 DALLE 16:00 ALLE 17:30.

LE SQUADRE VERRANNO FATTE A SORTEGGIO NEL MODO PIU’ EQUILIBRATO POSSIBILE IL GIORNO 11/08, ORE 21:30, PRESSO IL “PUB SOTTO IL CASTAGNO”

LE PARTITE INIZIERANNO ALLE ORE 17:30 E TERMINERANNO ALLE 20:30

ISCRIZIONI ENTRO IL 10/8 DIRETTAMENTE AGLI ORGANIZZATORI O PRESSO IL PUB “SOTTO IL CASTAGNO”

VERRANNO PREMIATE LE PRIME TRE SQUADRE CON COPPA E MEDAGLIA RICORDO.

IL GIORNO 14 AGOSTO, CENA PER TUTTI I PARTECIPANTI E PREMIAZIONE!

SPONSOR: … NE ABBIAMO BISOGNO! ASPETTIAMO LA VOSTRA OFFERTA!

SPERIAMO DI FESTEGGIARE UN GIORNO INSIEME LA 50esima EDIZIONE!

INFO E ISCRIZIONI: FABRIZIO 338.9681587 o PRESSO IL PUB “SOTTO IL CASTAGNO”

*L’ORGANIZZAZIONE NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ IN CASO DI INFORTUNI.

Navelli, convocazione consiglio comunale

comune navelli stemmaE’ stato convocato in seduta ordinaria, nella sala polifunzionale “G. Santucci”, in prima convocazione, per le ore 19.00 del giorno mercoledì 27 luglio 2016, ed in seconda convocazione per le ore 19.00 del giorno venerdì 29 luglio 2016, il Consiglio comunale per trattare gli argomenti di cui al seguente

ORDINE DEL GIORNO:

  1. Approvazione verbali delle sedute del 20.04.2016 – 29.04.2016 – 11.05.2016 – 19.05.2016
  2. Assestamento generale di Bilancio e Salvaguardia degli Equilibri per l’esercizio 2016/2018 ai sensi degli artt. 175, comma 8 e 193 del D.Lgs 267/2000
  3. Approvazione del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) periodo 2017-2019 (art. 170, comma 1, del D.Lgs 267/2000)

#Zafferano, “autentica” la Cooperativa Altopiano di #Navelli (#Laquila)

Da Confcooperative targa per ruolo aggregazione coltivatori

zafferano navelliLa Cooperativa Altopiano di Navelli ha ricevuto una targa quale riconoscimento di “cooperativa autentica” per la sua funzione di aggregazione reale della gran parte dei piccoli coltivatori dello zafferano, spezia che caratterizza il territorio aquilano.

Da 45 anni la cooperativa, fondata da Silvio Sarra, contribuisce in maniera decisiva al rilancio e alla tutela della produzione dello zafferano.

La Cooperativa, con il presidente Valentino Di Marzio, ha ospitato i vertici nazionali e regionali di Confcooperative, presente il presidente nazionale Maurizio Gardini, il direttore generale Fabiola Di Loreto e il presidente di Confcooperative Abruzzo Massimiliano Monetti.

All’incontro con la consegna della targa hanno partecipato la consigliera della Cooperativa Dina Paoletti, vice presidente di Confcooperative Abruzzo, insieme al presidente del Consorzio di Tutela dello Zafferano dell’Aquila Dop Massimiliano D’Innocenzo, e il sindaco di Navelli Paolo Federico.

Bando per assegnazione compostiere

É stato pubblicato lo scorso 4 luglio all’albo pretorio del Comune di Navelli  il bando per la creazione di una graduatoria ai fini dell’assegnazione in comodato gratuito di compostiere per la produzione di terriccio da utilizzare in un’area verde di proprietà e modalità d’iscrizione al registro comunale degli autocompostatori.

avviso

 

Bando (scadenza 31.07.2016)
Domanda
Istanza riduzione TARI

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati:

Al via il “Festival della Partecipazione” a #Laquila

Un Festival per Partecipare

Più di 50 appuntamenti in quattro giorni, dibattiti, lezioni magistrali, laboratori che animeranno, con oltre cento protagonisti, strade, piazze, teatri dell’Aquila e cortili di alcuni palazzi antichi recentemente restituiti alla loro bellezza. Il Festival della Partecipazione punta a riunire in una città che sta affrontando il suo percorso di ricostruzione chi vorrà ascoltare, testimoniare il senso e il valore della “partecipazione”, attraverso storie, spettacoli teatrali, concerti, cibo. Ma non solo, perché il Festival, dal 7 al 10 luglio, prevede anche appuntamenti come il pranzo condiviso tra i cittadini e almeno un migliaio dei 3.500 operai impegnati nella ricostruzione post terremoto, l’arrivo della Lunga Marcia per l’Aquila, il “Concerto per pubblico e orchestra – Trois langages imaginaires” eseguito dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese, i tavoli esperienziali, la riapertura degli antichi forni, i dialoghi sull’architettura partecipata, una “piazza della partecipazione” aperta alle proposte non in programma.

Tutto per confrontarsi e ribadire il valore di una partecipazione qualificata al governo delle politiche pubbliche, per testimoniare come, insieme, i cittadini possano davvero cambiare le cose in meglio. È l’obiettivo che si sono date le nostre tre organizzazioni, ActionAid Italia, Cittadinanzattiva e Slow Food Italia, quando hanno deciso di mettersi al lavoro per un’altra tappa del percorso dell’alleanza “Italia, Sveglia!”, nata poco più di un anno fa nella convinzione che, con l’impegno comune e la moltiplicazione delle possibilità di coinvolgimento dei cittadini, si potessero creare le condizioni per incidere più profondamente e contribuire a rendere l’Italia un Paese migliore, più giusto di oggi.

Nel 2015, l’anno dell’Expo, siamo partiti proprio dal cibo con la campagna “Io mangio giusto!”, volta a ridurre gli sprechi, offrire ai bambini un cibo più sano e creare un circuito più equo e trasparente nelle mense delle scuole italiane.

Nel corso di quest’anno ciascuna delle nostre organizzazioni ha proseguito il suo cammino, ma le scelte all’origine del manifesto “Italia, Sveglia!”, la consapevolezza che mettendo insieme le nostre forze diventassero possibili obiettivi più ambiziosi, ci ha spinto ad organizzare un nuovo appuntamento: il Festival della Partecipazione. Partecipazione come elemento qualificante della democrazia, antidoto efficace all’esclusione sociale, ingrediente fondamentale per la riscossa del nostro Paese, attraversato ancora oggi da troppe disuguaglianze, da divari tra Nord e Sud e tra il centro e le periferie che generano spesso emarginazione e differenze nella possibilità di accesso a servizi come istruzione e salute.

Forse mai come negli ultimi anni la parola “partecipazione” è stata scritta, usata e spesso abusata in contesti diversi fra loro, a testimonianza della necessità sia da parte dei cittadini che delle istituzioni di vederla realizzarsi concretamente nei processi che ogni giorno producono scelte e orientamenti.

A partire dagli anni 70 nel nostro Paese si è progressivamente affermato il ruolo dei cittadini che, in forme individuali o organizzate, hanno contribuito a ridefinire obiettivi istituzionali e politici, non solo all’interno dei propri confini geografici, hanno difeso e rivendicato diritti, si sono presi cura dei beni comuni e dei più deboli, di chi è rimasto silenziosamente indietro. Welfare, pari opportunità, diritti civili, ambiente, non sarebbero gli stessi senza l’impronta dell’impegno civico, del volontariato, senza il protagonismo positivo di chi si è voluto ingaggiare in una nuova sfida per la sua comunità.

Anche oggi, in un contesto di grandi cambiamenti storici e sociali, di crisi dei modelli tradizionali di riferimento politico, il tema della partecipazione attiva è centrale per i cittadini, ma anche per le istituzioni, che avvertono la necessità di riqualificare la loro azione, di immettere energie civiche nel processo di policy making per renderlo più efficace.

Negli ultimi anni si sono moltiplicati i tentativi di creare processi partecipati, sperimentazioni di modelli e pratiche di democrazia della cittadinanza. Provare a capire i nuovi paradigmi, raccontare esperienze vere, di donne e uomini che hanno messo le loro energie a disposizione di un progetto di cambiamento, orientato il dibattito pubblico con la raccolta di dati e informazioni, istituito loro stessi servizi a sostegno di chi non ce la fa, tutto ciò può rappresentare uno strumento utile a tutti coloro i quali vogliono impegnarsi e agire nella propria comunità.

Per questo abbiamo pensato fosse giusto partire proprio da qui, da cosa significhi partecipazione oggi, e per farlo abbiamo scelto la città dell’Aquila. Perché non vorremmo che il Festival si riducesse ad un’occasione mediatica, ma che diventasse un luogo concreto per tessere relazioni, per aiutare, lasciando un’impronta concreta, il percorso di ricostruzione civica e urbana che la città sta attraversando.

In questi quattro giorni, attraverso parole, musica, teatro e immagini vorremmo declinare le mille sfaccettature del termine “partecipazione”, e raccontare impegno, ascolto, incontro dell’altro, riappropriazione degli spazi, urbani e democratici, reali e ideali. Perché il 10 luglio non sia solo il giorno di chiusura del Festival, ma l’inizio di un nuovo percorso, più consapevole e qualificato, di impegno civico.

Marco De Ponte
Segretario generale di ActionAid Italia
Antonio Gaudioso
Segretario generale di Cittadinanzattiva
Francesca Rocchi
Vice Presidente di Slow Food Italia

festival della partecipazione

Un evento unico in una città unica

Il Festival della Partecipazione rappresenta un evento unico nel suo genere, sia per i contenuti che esprime che per il contesto nel quale si svolge. Alla promozione di politiche e pratiche partecipative, attuata attraverso canali tematici di ampio respiro, si unisce, infatti, una location del tutto atipica quale è una città-cantiere come L’Aquila.
Un grande laboratorio, insomma, viene a prendere forma e sostanza all’ombra delle oltre cento gru che si contano nel cielo aquilano.
La sfida della ricostruzione, a sette anni dal sisma, è stata portata avanti, seppure tra mille difficoltà e al prezzo di innumerevoli lotte. La ricostruzione delle periferie è completata, quella del centro è avviata.
Per vincere questa sfida, tuttavia, non è sufficiente riportare all’antico splendore palazzi e cortili, ricostruire spazi, luoghi ed edifici. È necessario ricreare e ridisegnare questi luoghi e questi spazi, assegnare loro un senso e una finalità, ripensarne le funzioni in senso migliorativo.
Stiamo lavorando per ricostruire una città più moderna e sicura, più dinamica e sostenibile.
Insomma, una città smart in grado di competere con le più moderne realtà europee.
Per questo è importante promuovere politiche tese alla valorizzazione della ricerca e dell’innovazione, sostenendo realtà come l’Università dell’Aquila, il Gran Sasso Science Institute e l’Istituto nazionale di Fisica nucleare. Nello stesso tempo l’obiettivo è realizzare il grande progetto della Smart City, che comprende, tra le altre cose, il cablaggio in fibra ottica di tutta la realtà urbana e la progettazione di una mobilità sostenibile, ma anche incentivare la cultura e il turismo sostenibile come punti di forza della nostra economia e promuovere le tipicità del territorio.
Questa progettualità, complessa e dinamica, può essere attuata solo attraverso strategie di comunicazione e partecipazione, in un confronto che diventi terreno di crescita, di responsabilizzazione e di condivisione nel ripensare e valorizzare lo spazio urbano come bene comune.
Il Festival, in questo senso, costituirà un grande cantiere, all’interno del “cantiere più grande d’Europa”, per mettere insieme e condividere visioni, idee, progetti e obiettivi.
Nel nome di quella Partecipazione che è stata un elemento fondamentale e determinante della nostra “resilienza”.

Il Sindaco
Massimo Cialente

#‎fdp2016 ‪#‎iopartecipo

“International Summer School 2016” a #Navelli (#Laquila)

‘Antico e Contemporaneo. Ripensare il Parco archeologico Mura Rotte di Navelli’

MUSAA_-_International_Summer_School_2016_-_locandina-3

A partire da oggi fino al 31 luglio il centro storico di Navelli ospita “International Summer School 2016” organizzato dal Musaa in collaborazione con L’Università degli Studi di L’Aquila.

“La Notte Romantica”

notte-romantica-nei-borghi-più-belli-ditaliaSabato 25 giugno nei Borghi più belli d’Italia si festeggerà l’arrivo del solstizio d’estate con la “Notte Romantica”. Un appuntamento nato con l’idea di vivere il fascino degli antichi borghi nei vicoli, nelle piazze, nei palazzi e nei cortili dei borghi più suggestivi d’Italia e d’Abruzzo.

Sono in programma, lungo tutta la penisola, centinaia di mostre, spettacoli teatrali, concerti di musica, danza, spettacoli pirotecnici. In un’atmosfera raccolta si potranno gustare menù a tema studiati per l’occasione, proposti dai piccoli ristorantini negli angoli più suggestivi del borgo. E alla mezzanotte il minuto mozzafiato con i lanci delle lanterne illuminate.

In Abruzzo sono 14 i borghi inseriti nel famoso Club dei “Borghi più belli d’Italia” ad aver aderito alla Notte Bianca Romantica: Abbateggio (PE), Città S. Angelo (PE), Anversa degli Abruzzi (AQ), Bugnara (AQ), Castel del Monte (AQ), Castelli (TE), Civitella del Tronto (TE), Pescocostanzo (AQ), Opi (AQ), Pettorano sul Gizio (AQ), Pretoro (CH), Rocca San Giovanni (CH), Santo Stefano di Sessanio (AQ), Tagliacozzo (AQ).

Tante le iniziative organizzate dai comuni abruzzesi a contorno del programma principale indicato dall’associazione nazionale. Particolari che caratterizzano per le peculiarità del posto la serata del borgo.

Notte romanticaA Santo Stefano di Sessanio, per esempio, l’amministrazione ha invitato le coppie che si sono dette si nel borgo a tornare con i loro abiti per sfilare nella piazza del paese. Dopo la sfilata, una carrozza d’epoca con cavalli farà il giro del paese e verrà rievocato “Ru Complimet”: degustazione dei prodotti tipici locali, lavorati a mano solo per la giornata del matrimonio. Tutti i ristoranti sono impegnati nella lavorazione del piatto della Notte Romantica “la Lenticchia Maritata”.

Castel del Monte, invece, giochi di luci, in un’atmosfera raccolta che caratterizzerà le vie del centro storico, per gustare i menù studiati per l’occasione. I visitatori avranno la possibilità di passeggiare per le vie e le piazzette del borgo ed apprezzare mostre, degustazioni, spettacoli, danze e concerti di musica.

La Notte Romantica a Castel del Monte

Tutti gli eventi di tutti i Comuni d’Abruzzo, si concluderanno con un momento festoso e luminoso, a mezzanotte, con il lancio delle lanterne volanti cinesi, poetiche, leggere e luminose. Ideali per una notte romantica.

Info: www.borghipiubelliditalia.it

Un anno di proposte

 

Idee e suggerimenti al Sindaco e al Consiglio Comunale di Navelli (AQ)
per una buona amministrazione

La tosatura delle pecore 2016

Esperti tosatori Māori provenienti dalla Nuova Zelanda anche quest’anno a Navelli (L’Aquila) per la tosatura delle pecore

Per non dimenticare

Ventiquattro anni fa la strage di Capaci in cui morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Si salvano gli agenti Giuseppe Costanza, Paolo Capuzzo, Angelo Corbo e Gaspare Cervello. Solo qualche mese dopo, nel luglio successivo, quella del magistrato Paolo Borsellino e di cinque agenti di scorta.

#23Maggio #GiovanniFalcone #pernondimenticare

Masterplan per l’Abruzzo

Un piano di investimenti di circa un miliardo e mezzo di euro. La realizzazione di 77 interventi sul territorio regionale. E’ quanto prevede il “Masterplan per l’Abruzzo – Patto per il Sud” firmato ieri a L’Aquila, all’Auditorium Renzo Piano, tra il Presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi, ed il governatore della Regione, Luciano D’Alfonso.

Presente alla sottoscrizione del documento anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Claudio De Vincenti, ed una nutrita rappresentanza di sindaci, di vari rappresentanti di categorie produttive e sindacati.

Il masterplan prevede quattro capitoli per un totale di 77 interventi spalmati sul territorio. I progetti riguardano in particolare infrastrutture (612 milioni per 30 interventi), ambiente (477 milioni per 19 interventi), sviluppo economico (157 milioni per 6 interventi), turismo e cultura (255 milioni per 22 interventi). Interventi che saranno finanziati da qui al 2020 con risorse nazionali, dell’Ue e del Fondo per lo sviluppo e la coesione, ma anche ricorrendo ad altri strumenti finanziari quali i fondi rotativi o project financing.

Ma vediamo quali sono gli interventi previsti in modo particolare per la provincia dell’Aquila

L’intervento di Matteo Renzi a L’Aquila per la firma del Masterplan Abruzzo

La scheda  in PDF con i dettagli di tutti gli interventi previsti

Navelli, convocazione consiglio comunale

comune navelli stemmaE’ stato convocato in seduta ordinaria, nella sala polifunzionale “G. Santucci”, in prima convocazione, per le ore 18.30 del giorno giovedì 19 maggio 2016 ed, in seconda convocazione, per le ore 18.30 del giorno venerdì 20 maggio 2016, il Consiglio comunale per trattare gli argomenti di cui al seguente

ORDINE DEL GIORNO:

  1. Approvazione della nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (DUP) periodo 2016/2018 (Art. 170, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000)
  2. Approvazione del Bilancio di Previsione Finanziario 2016/2018 (Art. 151, D.Lgs. n. 267/2000 e art. 10, D.Lgs n. 118/2011)

Al via i lavori post sisma

Consolidamento e restauro della Parrocchiale di San Sebastiano Martire in Navelli (AQ)