map civitaretenga

Illegittimo


Come si fa a convocare un consiglio comunale per l’approvazione di un regolamento PALESEMENTE ILLEGITTIMO sull’uso dei M.A.P. (Moduli Abitativi Provvisori) liberi da concedere in locazione?!?

In particolare, nello schema di regolamento allegato alla proposta di deliberazione consegnata inizialmente ai capigruppo, al comma 2 dell’art. 1, risultava scritto: “I suddetti alloggi (ovvero i M.A.P. liberi) assolvono alla funzione di residenza temporanea dei locatari (cosa si intende poi per “temporanea”? Mah, non si è capito) e pertanto gli stessi appartengono alla categoria del patrimonio indisponibile, ai sensi dell’art. 826 c.c.” che a sua volta recita: “Fanno parte del patrimonio indisponibile dello Stato o, rispettivamente, delle province e dei comuni, secondo la loro appartenenza, gli edifici destinati a sede di uffici pubblici, con i loro arredi, e gli altri beni destinati a pubblico servizio“. 

I M.A.P. appartengono alla categoria del patrimonio cosiddetto indisponibile (poco importa se dello Stato o del Comune) non in quanto assolvono alla funzione di residenze temporanee di locatari ma in quanto RESIDENZE D’EMERGENZA, realizzate per gli sfollati, come giustamente è scritto nel “Regolamento condominiale da applicare al compendio immobiliare denominato Progetto CASE e MAP”, approvato dal Comune dell’Aquila, del quale al Comune di Navelli si sono semplicemente limitati a fare “COPIA E INCOLLA” apportando giusto qualche modifica al testo.  Poiché realizzati per far fronte ad un’emergenza abitativa, determinatasi a seguito del sisma, essi sono destinati al soddisfacimento di interessi pubblici. Per tali beni l’art. 828 del Codice Civile dispone che non possono essere sottratti alla loro destinazione di pubblica utilità se non nei modi stabiliti dalle leggi che li riguardano. La norma comporterebbe la nullità degli atti che convengono a tale principio.

Il fatto che l’O.P.C.M. 3917/2010 rimetta i M.A.P. nella disponibilità dei sindaci significa che è possibile farne qualsiasi uso?  Dov’è “il parere dell’allora coordinatore Arch. Fontana“, come affermato dal Sindaco, “secondo il quale i Sindaci possono provvedere ad un “adeguato” utilizzo degli stessi, anche stipulando (addirittura!) contratti di locazione“? Normalmente l’utilizzazione, finché permane la loro destinazione a beni patrimoniali indisponibili, avviene mediante atti di diritto pubblico e, in particolare, con una concessione amministrativa che, tra le altre cose, deve prevedere la possibilità di revoca per ragioni di pubblico interesse. Invece, alla domanda rivolta al Responsabile dell’Ufficio Amministrativo al fine di sapere in quale forma giuridica sarebbero stati concessi in locazione i M.A.P. liberi, mi è stato risposto che ciò sarebbe avvenuto nella forma e con i contenuti dei negozi contrattuali tipici previsti dal Codice Civile, dunque, nella fattispecie, con un contratto di locazione (artt. 1571 e segg).

Ancora una volta l’amministrazione comunale non ha perso occasione per dimostrare la propria INCOMPETENZA E SUPERFICIALITA’ tanto che, di fronte alle osservazioni mosse dal sottoscritto, il Sindaco si è visto costretto a sospendere per ben due volte la seduta ed a presentare ad un proprio emendamento un sub-emendamento che sopprimeva l’inciso “e, pertanto, sono destinati a pubblico servizio”, come se la modifica di un comma bastasse a cambiare la sostanza!

Naturalmente la proposta di rinvio della trattazione dell’argomento, avanzata dal Consigliere Luigi Torlone, è stata respinta. Così pure sono stati respinti entrambi gli emendamenti da noi presentati:  il primo che al comma 1 dell’art. 1 del regolamento sopprimeva l’inciso “che nel contempo si sono resi” (liberi) in quanto diversi M.A.P. non sono stati MAI UTILIZZATI ed il secondo che proponeva UN CANONE MENSILE DI 3 EURO/MQ considerato che, seppur ammobiliati, si tratta comunque di prefabbricati che, almeno sulla carta, sono PROVVISORI E RIMOVIBILI.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...